Restauro conservativo del parco storico di Villa Pallavicini a Pegli, dei monumenti, delle emergenze architettoniche e scenografiche e delle reti tecnologiche del Parco (XIX secolo)

Committente: Comune di Genova
Anno: 1989 - 1992
Importo lavori: 8,26 €/milioni
Progettazione e D.A.: Libidarch Architetti Associati (Andrea Mascardi, Edoardo Ceretto, Walter Mazzella)

IL PROGETTO
Il Parco di Villa Durazzo Pallavicini è stato ideato alla metà dell'800 dall'Architetto Michele Canzio, scenografo del Carlo Felice, per volontà del Marchese Ignazio Pallavicini.
E' un raro esempio, questo, di parco "romantico-pittoresco" destinato, a seguito delle operazioni di restauro, a divenire un vero e proprio museo all'aperto.
Il progetto ha previsto il restauro conservativo dei manufatti architettonici, delle reti impiantistiche, delle recinzioni e di tutti i percorsi con lo scopo di condurre ad unità conoscitiva e visiva i vari ambiti scenografici.
il mausoleo del capitano il castello del capitano l'arco di trionfo la coffee house il tempio di flora l'obelisco la pagoda e il ponte cinesi il tempietto di diana il padiglione turco la villa e il monastero il lago grande