Restauro dei Giardini della Reggia di Venaria Reale
Cascina Medici del Vascello


Committente: Regione Piemonte
Anno: 2004 - 2008
Importo lavori: 8,5 €/milioni
Progetto: Libidarch Architetti Associati (Andrea Mascardi, Edoardo Ceretto, Walter Mazzella), Mariachiara Pozzana, David Lawson Jacques, Flavio Trinca, Emanuele von Normann, Cesare Volpiano, FIAT Engineering.

IL PROGETTO
La Cascina Medici del Vascello,situata nella parte nord del Parco Basso dei Giardini della Reggia di Venaria Reale, è stata costruita tra il 1890 e il 1920.
Il Complesso rappresenta, per la geometria delle diverse soluzioni compositive adottate e per i materiali impiegati, un archetipo della consueta e ricorrente tipologia "a corte chiusa" che dal XVII secolo caratterizza il paesaggio agrario piemontese.
Il progetto di conservazione e di rifunzionalizzazione ha consentito, nell'ambito del più ampio intervento di recupero dei Giardini della reggia di Venaria Reale, di fare rinascere un "territorio di margine" attraverso la realizzazione di un'efficace e funzionale "unità di gestione e manutenzione" dell'intero Complesso. Un autentico "presidio agricolo" a tutela, oggi, degli scenari barocchi dei Giardini "ritrovati" della Reggia.
Nelle rinnovate strutture, dopo oltre cinquant'anni di totale abbandono, di furti, di vandalismi e sulle cui rovine incombeva il pericolo grave di un crollo generale, si sono concentrate tutte le funzioni e gli strumenti necessari per svolgere le diverse attività che regolano la vita di un giardino; dalla gestione, alla manutenzione, all'accoglienza, all'informazione, alla comunicazione.
Proprio con l'intento di ridare al Complesso agricolo il ritrovato rigore, l'equilibrio e l'originaria semplicità formale, frutto di una collaudata convivenza di forme elementari e sapienza costruttiva dettata dal buon senso e dal rispetto del luogo, si sono fondati i criteri del progetto di conservazione, di restauro e di valorizzazione.